Wednesday, December 19, 2018
  • Wednesday, December 19, 2018
  • webmail

Il Controllo di Vicinato sbarca a Latina

By massimiliano villani on 27 novembre 2018
0 43 Views

Il progetto di sicurezza partecipata denominato “Controllo di Vicinato” compie 10 anni da quando è sbarcato in Italia: nel 2008, infatti, si affermò a Varese e poi una corsa inarrestabile prima in tutto il Nord del nostro paese e poi anche nel Centro-Sud.

In poche parole, uno strumento di prevenzione della criminalità, grazie al quale agli interventi di esclusiva competenza delle Forze di Polizia si affiancheranno le iniziative dei cittadini, allo scopo di favorire e migliorare la conoscenza reciproca.

Nella nostra Città si è affermato tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015 nel quartiere di Campo Jemini, con la formazione di un gruppo ancora oggi molto nutrito e in continuo aumento: negli ultimi mesi il CdV si è allargato ad altri quartieri di Pomezia, come Campobello e, da ultimo, Martin Pescatore Alto.

È di pochi giorni fa, inoltre, la notizia che è stato firmato, presso la Prefettura di Latina, dal Prefetto Maria Rosa Trio e dal Sindaco della Città pontina Damiano Coletta, il protocollo d’intesa proprio sul “Controllo di Vicinato”.

Potenziare il rapporto di collaborazione tra cittadini e Istituzioni, diffondere la cultura della legalità, il dialogo tra le persone e l’integrazione sociale sono tutti obiettivi del progetto: al centro del progetto, infatti, c’è la partecipazione civica, dove i cittadini collaborano con la Polizia Locale e le Forze dell’Ordine e fungono da occhi sul territorio per le Istituzioni, delegando poi a queste ultime le rispettive competenze di legge.

La Prefettura di Latina, attraverso il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, avvierà il progetto coinvolgendo le Forze di Polizia e il Comune, da parte sua, farà un’opera di sensibilizzazione  delle comunità dei vari quartieri del capoluogo, collaborando a tale scopo fattivamente per la creazione di una rete.

A chi obietta che il Controllo di Vicinato non è LA soluzione va risposto come stanno facendo tantissimi Comuni in tutta Italia: il Controllo di Vicinato è UNO strumento di deterrenza e di contrasto alla criminalità, fondamentale per le attività delle istituzioni, come le Amministrazioni locali, la Polizia locale e le Forze dell’Ordine presenti sul territorio, oltre ad essere un formidabile strumento di aggregazione e partecipazione civica.

massimiliano villani

Nato a Napoli, cresciuto a Roma e residente a Pomezia ormai da più di dieci anni, mi occupo da sempre di comunicazione e sono convinto che l'impegno civico, unito all'amore per il proprio territorio, possa essere un grande stimolo alla crescita di una collettività partecipe e consapevole

Rispondi