Wednesday, August 12, 2020

Taglio del nastro parco a tema Roma World

Avatar By Stefania Piumarta on 12 Luglio 2020
0 147 Views

Taglio del nastro parco a tema Roma World

image_pdfimage_print

Nuovo parco a tema di CineCittà World

È stato inaugurato sabato 11 luglio il nuovo parco a tema di CineCittàWorld, “RomaWorld” alla presenza di un folto numero di giornalisti che hanno approfittato dell’invito allargato anche ai propri figli per far vivere in anteprima un luogo che sarà di sicuro la gioia di tutti i bimbi.

RomaWorld è un parco a tema che «non ha né giostre e né attrazione ma che si basa sulla vita reale di 2000 anni fa offrendo ai visitatori la possibilità di immergersi in un reale villaggio dell’antica Roma» queste le parole cariche di orgoglio di Stefano Cigarini, amministratore delegato di Cinecittà World SpA.

La nuova struttura si trova proprio accanto al parco dei divertimenti del Cinema e della TV nell’area di Castel Romano sulla SS 148 tra Pomezia e Roma.

«In tre anni dall’inaugurazione abbiamo quadruplicato il numero dei visitatori e “RomaWorld” è il primo progetto turistico in Italia post Covid-19 a dimostrazione della voglia di ripartire del tessuto imprenditoriale italiano» ha così sottolineato il dott. Cigarini prima di dare il via all’apertura ufficiale di “Roma World” con il taglio del nastro.

Oltrepassata la porta, protetta da una guarnigione di soldati romani, l’avventura nel parco ha inizio; il percorso a piedi è piacevole ed è oltremodo rilevante rendersi conto come sia stata data grande attenzione alla salvaguardia dell’ambiente: il sentiero in terra battuta si apre all’interno di un bosco di sugheri, accompagnati dal frinire delle cicale, in un’area di quasi 5 ettari fino ad arrivare al centro di un vero e proprio villaggio con accampamento di legionari.

Tutte le costruzioni sono realizzate in legno e non vi è traccia alcuna di cemento, plastica o qualsiasi altro materiale lontano anni luce dal glorioso impero romano. Ottimo.

L’area è davvero ben strutturata: senatori, schiavi, gladiatori, mercanti, matrone, legionari e contadini vivono e camminano tra i visitatori offrendo davvero un’atmosfera magica.

La taberna, l’anfiteatro, l’area con i falchi addestrati, le bighe di Ben Hur trainate da coppie di cavalli, lo spazio con gli animali da cortile, la vendita degli schiavi al migliore offerente, l’area con il percorso di guerra, il mercato con la vendita di artigianato che riproduce il più fedelmente possibile oggetti di uso all’epoca romana, dal vasellame agli indumenti, dalle armi ai giochi per bambini.

L’atmosfera è davvero congeniale e sono certe farà la gioia di tantissimi bambini perché chi non ha mai sognato di poter, anche se solo per poche ore, vivere l’atmosfera del grande impero romano?

Unica nota stonata in un contesto così ben studiato, la pulizia dell’ampia area del parcheggio che meritava almeno un taglio dell’erba.

Va bene voler affrontare l’avventura di un villaggio dell’antica Roma ma almeno, quando si esce dalla macchina, sarebbe stata cosa gradita non dover evitare di inciampare in erbacce alte e invadenti. Ma sono certa che sia stato solo mancanza di tempo.

Rispondi