Tuesday, June 25, 2019

Al via il premio sulla divulgazione scientifica

Avatar By Marta Fortunati on 6 Giugno 2019
0 56 Views

L’Associazione italiana del libro (Ail) lancia il Premio nazionale di divulgazione scientifica Giancarlo Dosi rivolto a ricercatori, docenti di ogni ordine e grado, studiosi, giornalisti e autori italiani o stranieri, per sostenere la divulgazione della ricerca, l’innovazione e la cultura scientifica. Suddiviso in tre sezioni, libri, articoli e video in lingua italiana, pubblicati per la prima volta nel 2018 o nel 2019, incluse le opere autopubblicate o pubblicate soltanto in formato elettronico o digitale, il concorso propone cinque aree  scientifiche: Scienze matematiche, fisiche e naturali, Scienze della vita e della salute, Ingegneria e architettura, Scienze dell’uomo, storiche e letterarie e Scienze giuridiche, economiche e sociali. Le candidature devono essere inviate entro il 31 luglio 2019, tramite la procedura online disponibile sul sito www.premiodivulgazionescientifica.it, indicando la sezione a cui si vuole partecipare. I libri, esclusi quelli pubblicati soltanto in formato elettronico o digitale, devono pervenire entro il 16 ottobre 2019 in duplice copia cartacea al seguente indirizzo postale: Agra s.r.l., Premio nazionale di divulgazione scientifica, Associazione italiana del libro, via Nomentana 257, 00161 Roma. La giuria del premio, formata da esperti del mondo scientifico e della comunicazione, selezionerà le opere e premierà i vincitori con targhe e diplomi nel corso della cerimonia conclusiva che si terrà il 12 dicembre 2019 al Cnr di Roma.

Novità di questa edizione è l’introduzione del Premio Junior Video-Contest per valorizzare la conoscenza scientifica e la crescita dei giovani. Il concorso è rivolto a chi è nato nel 2000 e negli anni successivi ed è interessato a realizzare brevi video su due tematiche: il cambiamento climatico e la mobilità sostenibile. Possono partecipare, con uno o più video divulgativi inediti e di massimo tre minuti, sia singoli studenti (se minorenni rappresentati da un genitore/tutore) sia l’intera classe, coordinata da un professore. Gli elaborati possono essere: monologhi, interviste, documentari, ecc. Le domande vanno inviate tramite l’apposita procedura online del sito da parte di un rappresentante maggiorenne (docente, genitore) entro il 30 settembre, seguendo le indicazioni del bando. La giuria del premio sceglierà le opere finaliste entro il 31 ottobre; fino all’8 novembre 2019 la votazione proseguirà online da parte del pubblico  per decretare chi accederà alla finalissima in programma a novembre a Modena, nel corso della quale verranno eletti i vincitori a cui andranno premi in libri per un valore complessivo di 1.000 euro.

Il premio ha il patrocinio del Cnr, dell’Associazione italiana per la ricerca industriale (Airi) e dell’Università telematica internazionale Uninettuno.

Rispondi