Saturday, October 24, 2020

Plastic Free: rimuovere 100.000 kg di rifiuti

Avatar By Stefania Piumarta on 24 Settembre 2020
0 218 Views

Plastic Free: rimuovere 100.000 kg di rifiuti

image_pdfimage_print

Pomezia è uno 60 comuni italiani uniti in nome dell’ambiente

 

Ho avuto il piacere di incontrare il referente di Plastic Free e di accompagnarlo per un sopralluogo sull’area interessata all’intervento che si terrà domenica 27 settembre.

È una data da segnare in agenda perché è una giornata importante: oltre 60 comuni, dalla Valle D’Aosta fino alla Sicilia, saranno uniti da un unico grande obiettivo: raccogliere e rimuovere dall’ambiente 100.000 chilogrammi di rifiuti.

Un obiettivo notevole e una grande progetto promosso dall’associazione di volontariato Plastic Free Odv Onlus nata nel luglio del 2019 con l’intento di informare e sensibilizzare più persone possibili sulla pericolosità della plastica conferita in modo errato nell’ambiente, soprattutto di quella monouso. Un progetto al quale il Comune di Pomezia ha aderito con entusiasmo firmando un progetto di collaborazione di Cittadinanza Attiva.

 

L’appuntamento è per
Domenica 27 settembre alle ore 9,00

incrocio lungomare Ugo Tognazzi con Via Lago Maggiore

a Campo Ascolano, Torvajanica.

L’area interessata sarà quella che intercorre tra il passaggio a mare n. 5 e n. 7 e tutti i rifiuti verranno differenziati in plastica, vetro e indifferenziata.

L’evento, che inizierà alle 9.00 del mattino ed avrà la durata di un paio di ore, è aperto a tutti i cittadini che vorranno partecipare previa iscrizione a questo link

È un evento da non perdere perché ciò che ho visto durante il sopralluogo mi ha lasciato tanto amaro in bocca; non credevo di potermi trovare davanti a così tanti rifiuti: migliaia di bottiglie di plastica, lattine e mozziconi di sigarette, un carrello della spesa, borchie delle ruote delle macchine, un tubo di plastica e stracci di tessuto.

Un mare di rifiuti che non sono arrivati tra le dune per opera dello Spirito Santo ma sono il risultato della logica malata del comportamento incivile, ignobile e aberrante di chi non ha alcun rispetto né dell’ambiente e né di sé stessi.

 

Per fortuna è bastato allungare lo sguardo verso il mare, meraviglioso ora così deserto senza bagnanti, per respirare aria pulita e desiderare ancora di più di fare qualcosa, di offrire il mio tempo affinché questo nostro ambiente, la nostra prima casa, possa essere protetto, tutelato e amato.

 

Domenica 27 settembre, tempo permettendo, insieme a tantissimi volontari in tutta Italia ci ritroveremo ad aiutare e sostenere l’ambiente e mi piace pensare che non lo faremo soltanto rimuovendo i rifiuti ma anche rimuovendo con l’esempio un po’ di inciviltà dall’uomo moderno.

 

Siete tutti invitati a partecipare.

Per maggiori informazioni questo il sito di Plastic Free

Rispondi