Pomezianews / Differenziata sopra il 66% ad aprile. Il Sindaco: “Risultato eccezionale” - Pomezianews

Differenziata sopra il 66% ad aprile. Il Sindaco: “Risultato eccezionale”



 

Superata la soglia del 66% di rifiuti differenziati nel mese di aprile. E’ questo l’ultimo dato del Comune di Pomezia sulla raccolta differenziata, che pone la Città al di sopra dell’obiettivo del 65% fissato dalla Comunità Europea.

 “La soglia del 65% è stata superata già a marzo – spiega l’Assessore Lorenzo Sbizzera – Ad aprile la percentuale ha raggiunto più del 66% e la quantità di rifiuti non differenziabili si è ridotta ulteriormente di 103 tonnellate. Ciò significa che sempre meno rifiuti vengono conferiti in discarica e sempre più materiale finisce nel ciclo virtuoso del riciclo e del riuso”.

 “Un risultato eccezionale, che conferma gli obiettivi raggiunti in questi anni – aggiunge il Sindaco Fabio Fucci – Il lavoro costante e attento della nostra Amministrazione consolida un percorso virtuoso che Pomezia ha avviato 4 anni fa: una decisa riduzione dei rifiuti conferiti in discarica, una Città più pulita e decorosa, riduzione della tassa sui rifiuti per i cittadini. Pomezia è oggi un Comune modello nella gestione del ciclo dei rifiuti: porta a porta in tutto il territorio comunale; 8 macchine mangia-rifiuti; 3 ecostazioni sul litorale; 5 case dell’acqua; videosorveglianza e controlli contro l’abbandono dei rifiuti. Voglio ringraziare l’intera cittadinanza per l’impegno dimostrato nel corretto svolgimento della raccolta differenziata e tutto il personale degli Uffici comunali e gli agenti della Polizia Locale impegnati quotidianamente per il buon andamento del servizio. Questo è un risultato importante per tutti noi e per l’intera Città di Pomezia”. 

 



'Differenziata sopra il 66% ad aprile. Il Sindaco: “Risultato eccezionale”' ha 2 commenti

  1. 28 maggio 2017 @ 01:51 Gaetano Mangano

    Se è vero che la raccolta differenziata è aumentata, non significa che il ciclo virtuoso dei rifiuti sia chiuso e che si sia ottenuto il riciclaggio..per il momento si è passati dallo sversamento in discarica allo stoccaggio in superficie dei rifiuti..con enormi pericoli come il disastro ecologico avvenuto all’ Eco-x il 5 maggio 2017 anche grazie alle collusioni degli organi preposti al controllo, che partono dalle illeggittime autorizzazioni regionali e arrivano agli omissivi interventi del sindaco.

    Reply

  2. 28 maggio 2017 @ 16:46 Domenico De Francesco

    Questo è il risultato “eccellente” ottenuto da un’amministrazione composta da gente senza arte, né parte che si è improvvisata alla guida di una cittadina, non riuscendone a risolverne realmente alcun problema. Quelli che escono dalla bocca del sindaco e della sua combriccola di M5S (Mediocri a 5 Stalle), più che come discorsi, dovrebbero essere classificati come peti, vista la puzza che il loro operato ha prodotto con la Eco-X.
    Forse a Fucci e Sbizzera andrebbe chiarito il concetto di riciclaggio: se la mattina riescono a lavarsi i denti con uno spazzolino ottenuto dalla plastica riciclata dalla tavoletta del cesso che magari ho diligentemente differenziato il mese prima – secondo le loro indicazioni – significa che il riciclaggio è stato portato a termine correttamente. Se d’altra parte la medesima tavoletta finisce in un cortile, vicinissimo ad un centro abitato, assieme ad altre ottomila tonnellate di rifiuti (di cui 5000 non autorizzate e 3000 autorizzate abusivamente da Regione e Comune, che non controlla), quello non si chiama riciclaggio, ma “PRENDERE IN GIRO LA GENTE”!
    Studiate grillini, studiate! Che ne avete tanto bisogno!
    P.S. Quando poi la gente del posto vi dà una mano, segnalandovi il pericolo imminente (visto che non siete capaci di accorgervene da soli), iniziate almeno allora a fare il vostro dovere, anziché lavarvene le mani con una letterina alla ASL! Così magari certi disastri si possono evitare! Si chiamano umiltà e capacità di ascoltare.

    Reply


Vuoi dirci il tuo pensiero?

Il tuo account id posta non verrà pubblicato.

Powered BY LBIT soluzioni informatiche | Hosting 3LOAD.com